Screenshot su Mac e Windows con SnagIt

Da diversi anni utilizzo SnagIt come applicazione per realizzare screenshot. Si tratta di un programma che mette a disposizione un gran numero di funzioni, utilissime soprattutto a chi deve pubblicare contenuti sul web o effettuare spesso screenshot per comunicare con clienti o collaboratori.

Credo che ormai da moltissimi anni, non sia passato un giorno senza che non abbia utilizzato SnagIt almeno una volta.

In passato ho avuto modo di scoprire e usare SnagIt in ambiente Windows, ma ormai lo uso quasi esclusivamente su Mac. Su Mac sono sempre esistiti programmi per catturare screenshot, ma SnagIt è quello che offre il maggior numero di funzionalità.

Ho avuto modo di provare diverse alternative, ma purtroppo sono sempre tornato a utilizzare SnagIt. Dico purtroppo perché SnagIt non è una tipica app in stile Mac. La sua provenienza dall’ambiente Windows si sente. Inoltre, a seconda delle versioni, non è stato raro incappare in crash dell’applicazione in ambiente macOS.

Come puoi vedere nell’immagine sottostante, questa applicazione offre un’ampia suite di strumenti che ti permettono di effettuare numerosissimi interventi sulle immagini catturate. Oltre a poterle ridimensionare e ritagliare, puoi facilmente inserire fumetti esplicativi, frecce, evidenziare il testo o aggiungere icone numerate per mettere in risalto gli step da effettuare. Quest’ultima funzione è molto utile nei casi in cui è necessario illustrare una procedura.

SnagIt consente inoltre di catturare singole finestre, l’intero schermo, intere pagine Web effettuando lo scroll in automatico. Puoi inoltre effettuare screenshot sui menu e persino catturare immagini dalla webcam del tuo computer.

SnagIt consente inoltre di applicare effetti “speciali” alle immagini, aggiungendo ombre ritagli, oscurando in molti modi diversi informazioni sensibili all’interno dell’immagina catturata.

SnagIt consente inoltre di catturare il testo presente all’interno dell’immagine, effettuando una sorta di OCR del testo.

In questa versione beta è anche presente una sezione denominata “Effects” che dovrebbe contenere una serie di strumenti pensati per applicare effetti speciali ai propri screenshot. Al momento è vuota ma è lecito aspettarsi che verrà completata nelle prossime versioni del programma.

Due funzioni che trovo comodissime sono Simplify, che permette di sostituire il testo con dei simboli per rimpiazzarlo. Questa funzione è utile sia per nascondere informazioni sensibili, sia per permettere di dare risalto a un layout senza distrarre le persone con il testo scritto.

Un’altra funzione preziosa è il Cut-Out che ti permette di eliminare, in orizzontale o in verticale, parti di un’immagine, senza però lasciare spazi vuoti. Se ad esempio vuoi effettuare uno screenshot di una pagina web molto lunga, ma ti interessa solo la parte iniziale e quella finale della pagina, puoi usare questo strumento per rimuovere tutto quello che sta in mezzo.

Se volete provare il programma non vi resta che scaricare la versione di prova, disponibile sia per Mac che per Windows.

All'interno di questo articolo sono presenti alcuni link di affiliazione verso siti esterni. Tali link mi permettono di guadagnare una piccola commissione nel caso in cui tu acquisti tali prodotti o servizi. Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente personali e, in nessun caso, ricevo dei compensi per effettuare recensioni positive.

Altri articoli che ti consiglio

Lascia un commento