Pulizia disco e registro di Windows: CleanMyPC vs CCleaner

Per questioni di efficienza e anche di privacy è opportuno eseguire periodicamente una pulizia del proprio PC dai file inutilizzati, della cronologia e della cache dei browser, del registro di sistema…

Utilizzando ormai da parecchio tempo il software CleanMyMac per tenere sempre puliti e in perfetta forma i miei Mac, ho deciso di provare anche la versione Windows di questo prodotto, che si chiama CleanMyPC realizzata sempre dalla software house MacPaw e di scrivere una recensione su questo software.

CleanMyPC è un’applicazione dedicata alla pulizia e alla manutenzione dei computer sui quali è installato Windows 7, 8 o 10. Il programma non si limita a rimuovere i file inutilizzati e liberare prezioso spazio sul disco fisso del PC, ma dispone di numerose funzioni dedicate ad esempio alla pulizia del registro di sistema e alla rimozione completa delle applicazioni che si vogliono disinstallare da Windows.

Non è insomma una semplice app per la pulizia del PC ma una sorta di cassetta degli attrezzi utile per mantenere il proprio computer il più possibile pulito ed efficiente.

CleanMyPC è un’app gratuita?

L’app è scaricabile e utilizzabile gratuitamente, ma con funzionalità limitate. Permette ad esempio di ripulire al massimo 500 MB di dati e di riparare/rimuovere al massimo 50 voci di registro. Per poter disporre di tutte le funzionalità del programma senza alcuna limitazione è necessario acquistare una licenza dal costo di €39,95 valida per un singolo PC.

A differenza di molte app che si trovano in rete e che spesso vengono proposte tramite fastidiosi popup e che molti utenti installano senza nemmeno rendersene conto, CleanMyPC è un’app sicura. L’ho provata su diversi PC e con diversi antivirus e non è mai se è stata segnalata come malware o app potenzialmente pericolosa. Ovviamente il consiglio è quello di scaricarla, come per tutti software, direttamente dal sito del produttore.

Anche l’utilizzo di CleanMyPC è decisamente sicuro. Fatta eccezione per lo strumento di manutenzione del registro di Windows, area di manutenzione che può essere piuttosto delicata, per il resto tutte le altre funzioni del programma molto difficilmente possono mettere a rischio il normale funzionamento del PC.

CleanMyPC e CCleaner

CleanMyPC è un’app che si posiziona in diretta concorrenza con un altro software molto noto: CCleaner di Piriform. Anche quest’ultimo è disponibile sia per Windows e successivamente è stata aggiunta anche la versione per Mac.

I due programmi offrono funzionalità piuttosto simili, ma la principale differenza è che CleanMyPC è decisamente molto più semplice da utilizzare. D’altro canto CCleaner mette a disposizione un gran numero di opzioni e questo aspetto lo rende un’applicazione più orientata agli utenti avanzati che amano poter gestire numerose opzioni di configurazione.

Pulizia e rimozione di file inutilizzati

L’interfaccia utente di CleanMyPC

Per quanto riguarda le operazioni di pulizia e rimozione di file inutili durante le prove ho spesso notato che CleanMyPC individuava una quantità maggiore di file da rimuovere rispetto a CCleaner. Quest’ultimo mostra immediatamente i dettagli relativi a cosa verrà eliminato, mentre CleanMyPC informa l’utente sulle dimensioni totali dei file che saranno rimossi. Se poi l’utente vuole saperne di più può cliccare sul link “Mostra dettagli”.

L’interfaccia utente di CCleaner

Questo di per sé non è né un vantaggio né uno svantaggio, ma è esplicativo della differente filosofia dei due programmi e rende CleanMyPC la soluzione più adatta alle persone che preferiscono programmi che non richiedono di agire su un numero eccessivo di opzioni e configurazioni.

Pulizia e manutenzione del registro di sistema

Entrambi i software permettono di effettuare interventi di pulizia e manutenzione del registro di sistema di Windows. Nelle diverse prove effettuate riscontrato che CCleaner ha sempre individuato un quantitativo lievemente superiore di chiavi di registro da eliminare rispetto a CleanMyPC.

CCleaner inoltre offre la possibilità di effettuare il backup del registro di sistema prima di fare qualsiasi operazione.

Disinstallazione dei programmi

CleanMyPC si rivela uno strumento utile anche nelle fasi di rimozione dei programmi inutilizzati. Il software agisce in due modi:

  • prima esegue l’operazione di disinstallazione standard prevista dal programma in questione;
  • poi effettua i propri interventi di polizia in modo da eliminare tutti i file rimasti dopo la procedura di disinstallazione.

L’efficacia di questa funzione dipende molto dalla qualità del processo di installazione del programma che si vuole rimuovere. Se infatti la procedura di disinstallazione standard funziona a dovere non rimangono molti file e cartelle del eliminare.

La rimozione di un’applicazione con CleanMyPC

Anche CCleaner dispone di una funzione per la rimozione dei programmi.

Uno dei vantaggi della funzione di disinstallazione presente in entrambi i programmi e quello di essere incredibilmente più rapida e senza i tipici, e a volte estenuanti tempi di attesa, di questa sezione del  pannello di controllo di Windows.

Rimozione dei file di ibernazione

CleanMyPC consente di rimuovere completamente i file di ibernazione creati da Windows e anche di disattivare questa funzionalità.

La funzione di ibernazione viene utilizzata, soprattutto nei computer portatili, per salvare sull’hard disk lo stato attuale in cui si trova il PC. Si differenzia dalla funzione di sospensione perché quest’ultima salva lo stato del PC nella memoria RAM.

Se sei a corto di spazio sul disco fisso del tuo computer, può essere una buona soluzione eliminare questo file in modo da recuperare qualche prezioso Gb.

Rimozione delle estensioni dei browser

Entrambi software consentono di facilitare la rimozione delle varie estensioni dei principali browser come Internet Explorer, Google Chrome, Mozilla Firefox e altri. Personalmente preferisco in questo caso l’impostazione di CCleaner, in quanto consente anche di disattivare ogni singola estensione, non semplicemente di eliminarla.

Gestione dei programmi che si avviano automaticamente

Tutti e due i software permettono di gestire la lista dei programmi che si avviano automaticamente con l’avvio di Windows. Entrambe le soluzioni consentono di abilitare e disabilitare l’avvio automatico di ogni singola voce.

Quasi inutile sottolineare quanto importante sia lasciare in esecuzione automatica soli programmi strettamente necessari. Da questo punto di vista CleanMyPC offre la possibilità di ricevere una notifica ogni volta che si installa nuovo programma e che chiede all’utente se intende disabilitare l’esecuzione automatica delle applicazioni appena installate.

Privacy e rimozione di dati dai browser

Se CCleaner incorpora le varie voci relative a cache, cronologia, cookie, cronologia dei download, stato delle sessioni relative ai vari browser; CleanMyPC dedica una sezione apposita chiamata “Privacy” a questa funzionalità.

Si tratta di funzioni accessibili anche attraverso le impostazioni dei singoli browser. È ovvio però che poter agire su tutti browser installati attraverso un unico comando è decisamente più comodo.

Rispetto a CleanMyPC, CCleaner consente di monitorare oppure di definire manualmente una serie di cookie da non rimuovere automaticamente. Questo evita di dover ripetere le operazioni di login su tutti i siti ogni volta che si esegue una pulizia.

Cancellazione sicura di file e cartelle

Un’ultima funzionalità di CleanMyPC è quella che permette la cancellazione sicura di file e cartelle. Grazie ad essa è possibile eliminare in modo più sicuro, rispetto al tradizionale cestino di Windows, determinati documenti. Questo evita che tali informazioni possono venire recuperate con i vari software di recupero dati.

CCleaner offre invece una funzioni da diversa dedicata alla “bonifica” dello spazio disponibile su un disco. Anche questa funzione rende difficoltoso il recupero dei file precedentemente cancellati ma anziché agire sul singolo file che si intende cancellare va ad agire su tutto lo spazio libero dell’hard disk. CCleaner consente di arrivare a fare fino a 35 sovrascritture del disco. Inoltre consente anche di effettuare quest’operazione su un intero disco, non solo sullo spazio libero, cancellando quindi tutti i dati presenti.

Conclusioni

CleanMyPC rappresenta sicuramente un’ottima soluzione omnicomprensiva per chi desidera mantenere pulito e in buona forma il proprio PC Windows. Dispone inoltre di molte funzionalità aggiuntive rispetto alla semplice pulizia dei file inutilizzati.

CCleaner permette un maggior grado di controllo sulle varie opzioni ma questo lo rende più adatto agli utenti che hanno più confidenza con le logiche di funzionamento di Windows e meno indicato per chi desidera qualcosa di più semplice e completamente automatico.

Per quanto riguarda l’aspetto grafico CleanMyPC ha decisamente un aspetto molto più curato e accattivante rispetto a quello un po’ spartano e vecchio stile di CCleaner.

Acquista CleanMyPC

Categorie Recensioni

All'interno di questo articolo sono presenti alcuni link di affiliazione verso siti esterni. Tali link mi permettono di guadagnare una piccola commissione nel caso in cui tu acquisti tali prodotti o servizi. Le opinioni espresse in questo articolo sono esclusivamente personali e, in nessun caso, ricevo dei compensi per effettuare recensioni positive.

Altri articoli che ti consiglio