Come navigare sicuri e accedere a servizi non utilizzabili dall’Italia

Ti piacerebbe poter navigare in modo più sicuro nascondendo il tuo reale indirizzo IP, criptando tutto il tuo traffico su Internet e accedere ai siti e ai servizi che normalmente non sono accessibili dall’Italia?

Una soluzione a questo problema è quella di utilizzare un collegamento VPN (Virtual Private Network) per connettersi a Internet, nascondendo il proprio indirizzo IP. Sfruttando una VPN è possibile accedere a Internet, utilizzando server che si trovano negli Stati Uniti, in UK, in Olanda e Germania e in molti altri paesi. In questo modo è possibile aggirare le restrizioni che spesso si incontrano navigando con un indirizzo IP italiano.

Sfruttando uno dei numerosi servizi VPN è possibile accedere tranquillamente a siti torrent, vedere i video musicali in full HD su Vevo, così come altri canali televisivi o servizi che trasmettono video e musica in streaming ma che normalmente sono accessibili solo agli utenti di determinati paesi.

Personalmente ho provato diversi servizi VPN a pagamento, come ad esempio HideIPVPN, VPN4All, Private Internet Access, CyberGhost e IPVanish.

Alcuni di essi, come HideIPVPN e VPN4All li ho usati in passato ma non mi hanno particolarmente soddisfatto in termini di velocità. Inoltre, servizi come VPN4All consentono il traffico P2P (ad esempio BitTorrent) solamente su alcuni dei loro server.

Private Internet Access non è male in termini di velocità ma il client, ossia il programma che consente di gestire la configurazione e il collegamento con i vari server è piuttosto elementare e non è il massimo in termini di comodità d’uso.

CyeberGhost, l’ho provato lo scorso anno e utilizzando il client fornito da loro non sono mai riuscito a collegarmi. Anche contattando l’assistenza non sono riuscito a risolvere il problema e quindi l’ho disinstallato poco dopo.

Da quasi un anno invece sono particolarmente soddisfatto di IPVanish, un servizio decisamente affidabile e che offre un’ampia scelta di server localizzati in varie area geografiche. Al momento il servizio vanta circa 200 server, 87 dei quali situati in Europa (anche in Italia).

Il client (io utilizzo la versione per Mac) è funzionale, completo e facile da usare. Anche i tempi di connessione e disconnessione dai vari server sono molto contenuti. Mediamente sono sufficienti di 3 o 4 secondi per collegarsi a uno dei server disponibili con IPVanish.

IPVanish_VPN

Con IPVanish inoltre è possibile utilizzare i client P2P con qualunque server, senza restrizioni.

Un altro vantaggio offerto da questo servizio è quello di poter usare un’app per iOS e Android per configurare l’utilizzo di un collegamento VPN anche sul proprio smartphone o tablet, in modo da navigare in sicurezza anche quando ci si trova fuori casa o lontani dall’ufficio.

IPVanish è un servizio a pagamento e i piani di abbonamento partono da $10 al mese. Sottoscrivendo un abbonamento trimestrale o annuale è possibile risparmiare rispettivamente il 25% o il 46%. Puoi inoltre provare il servizio per 7 giorni e, se non sei soddisfatto, IPVanish ti rimborsa.

Categorie Recensioni

Altri articoli che ti consiglio