Come convertire video su Mac con MacX Video Converter Pro

Esistono diversi motivi per convertire il formato di un video, ad esempio per poter riprodurre un filmato sul tuo tablet o smartphone, oppure per poterlo caricare e inserire su un sito Web o semplicemente per poterlo visualizzare sul proprio computer senza dover installare codec particolari.

Se utilizzi un Mac e hai la necessità di convertire dei file video da un formato all’altro esistono diverse soluzioni, sia gratuite che commerciali.

In questi giorni ho avuto modo di provare MacX Video Converter Pro, un software a pagamento per gli utenti Apple che consente di convertire file video e che supporta più di 320 codec video e più di 50 codec audio.

Il programma consente di trasformare rapidamente file M2TS, MP4, MKV, AVI, WMV, MOV, FLV, AVCHD nel formato desiderato, ma soprattutto dispone già di una serie di template che permettono di effettuare le conversioni dei filmati sulla base del device di destinazione. È quindi ad esempio possibile selezionare un video e decidere di convertirlo per un tablet Android, un device iOS o un Blackberry.

Convertire un video per i vari dispositivi

Ma le opzioni non limitano alla scelta della marca o del sistema operativo del device portatile, ma consentono anche di selezionare il modello preciso, in modo da ottenere un file con la risoluzione e le dimensioni ottimali per il proprio dispositivo:

selezionare il corretto device di destinazione per la conversione dei file video

Una volta scelto il device di destinazione è poi possibile impostare la qualità di output desiderata, spostando l’indicatore presente nella riga prescelta. Tra i dispositivi contemplati da questo programma ci sono ad esempio: iPhone 5S/5C, iPad Air, iPad Mini, Apple TV 3, iTunes, HTC One M8, Samsung Galaxy S5 mini/S5, Galaxy Note 3/10.1, Samsung Galaxy Tab S, Amazon Kindle Fire HDX8.9, Google Nexus 7, Surface Pro3 e la PlayStation 4.

MacX Video Converter Pro è particolarmente indicato per i video ad alta risoluzione (720p e 1080p) e si comporta decisamente bene in termini di velocità.

Oltre alle funzioni di conversione, il programma consente anche di effettuare modifiche ai file, quali ad esempio l’unione di più video in un unico file o il taglio di un unico filmato in diversi file video, l’aggiunta di sottotitoli e persino di una filigrana (watermark) al video. Tale filigrana può essere sia un testo sia un’immagine.

Modificare video con MacX Video Converter Pro

Un’ulteriore funzionalità messa a disposizione da MacX Video Converter Pro è il download e la conversione dei video da YouTube. In pratica, partendo dall’URL del video presente su YouTube, il programma consente il download del filmato e la successiva conversione nel formato desiderato. Ovviamente esistono già servizi e software per scaricare i video da YouTube o anche per convertire i video di YouTube in mp3, MacX Video Converter Pro rende però tutto molto più semplice senza troppi passaggi.

Tra le altre funzioni disponibili di MacX Video Converter Pro segnalo:

  • la possibilità di convertire una serie di fotografie in uno slideshow, potendo aggiungere anche un sottofondo musicale;
  • la funzionalità di registrazione video dalla webcam presente sul proprio computer oppure di registrare lo schermo del pc, in modo da realizzare screencast.

Per quanto riguarda la registrazione video da webcam o direttamente su schermo esistono sicuramente soluzioni specializzate dotate di migliori funzionalità, però se si tratta di un’esigenza sporadica MacX Video Converter Pro svolge egregiamente questo lavoro. Il settore dove sicuramente brilla è però quello della conversione tra i vari formati video.

Se preferisci una soluzione gratuita per la conversione di file video su Mac ti consiglio di dare un’occhiata a Handbrake, che è pure Open Source. È meno pratico, meno ricco di funzionalità e supporta molti meno formati rispetto a MacX Video Converter Pro ma svolge egregiamente il proprio lavoro.

AGGIORNAMENTO NOVEMBRE 2015: la nuova versione 5.9 di MacX Video Converter Pro ha introdotto il supporto alla tecnologia Intel Quick Sync Video che permette di ridurre drasticamente i tempi di conversione di un file video. La nuova versione del software ha inoltre aggiunto il supporto ai formati di output relativi agli ultimi device mobili usciti sul mercato come l’iPhone 6S, l’iPad Pro e il Samsung Galaxy S6 Edge.

Personalmente ho provato ad effettuare la conversione di un video 1920×1080 pixel dalla durata di circa 5 minuti scaricato da YouTube in formato iPhone 6S con codec H264 ed ecco i risultati:

  • con l’accelerazione Intel Quick Sync Video disattivata 37,23 secondi
  • con l’accelerazione Intel Quick Sync Video attivata 33,72 secondi

Con il video preso in esame ho rilevato una riduzione di circa il 10% nei tempi di conversione.

Effettuando un’ulteriore prova con un file video in formato da 1920×1080 pixel dalla durata di 43 minuti :

  • con l’accelerazione Intel Quick Sync Video disattivata 4 minuti e 12 secondi
  • con l’accelerazione Intel Quick Sync Video attivata 2 minuti e 29 secondi secondi

In questo caso la riduzione in termini di tempo necessario è stata di circa il 40%.

Disclaimer: per la prova mi è stata fornita gratuitamente una copia di MacX Video Converter Pro direttamente dal produttore del software.

Altri articoli che ti consiglio

2 commenti su “Come convertire video su Mac con MacX Video Converter Pro”

  1. Ciao,
    ma vedo che tu hai la versione in italiano…come hai fatto?? nei settaggi ho messo la lingua italiana, ma poi rimane sempre in inglese.
    Un altro problema che ho riscontrato è quando uso la registrazione del desk top, ossia mi omette una parte sulla sx dello schermo e su quello dx la parte che sottrae a sx me la mette in verde.

    Potresti aiutarmi???

    Attendo, ciao

I commenti sono chiusi.