Router 3G: recensione del TP-LINK M5360 Pocket Hotspot 3G

Ultimo aggiornamento:

La scorsa settimana, in seguito ai continui problemi di dialogo tra la chiavetta 3G Onda MT825UP e il nuovo MacBook Pro Retina (in pratica la chiavetta mandava in crash il Mac dopo 10 secondi dall’inserimento nella porta USB), anziché cercare una nuova chiavetta, mi sono orientato verso la scelta di un router 3G portatile.

Router-3G

Un router 3G (o un router 4G LTE) è in sostanza un dispositivo che consente di condividere la propria connessione dati (3G o 4G) creando una rete WiFi alla quale è possibile collegarsi con il proprio notebook, tablet o smartphone che sia.

I vantaggi rispetto a una semplice chiavetta, dal mio punto di vista, sono notevoli:

  • un router 3G permette infatti di condividere la stessa connessione tra più dispositivi in modo facile e veloce;
  • non richiede l’installazione di alcun driver/software sul computer e quindi elimina alla radice eventuali problemi di incompatibilità tra dispositivi;
  • altro aspetto spesso trascurato, ma molto utile in certe situazioni, è la possibilità di posizionare il router dove c’è maggior copertura di segnale, senza obbligarci ad esempio a lavorare sul davanzale della finestra perché magari, dove è posizionata la scrivania, non c’è campo 😉

Dopo aver valutato vari modelli e avendo scartato i router 4G, sia per il costo più elevato sia per il fatto che al momento non ne sentivo la necessità visto l’utilizzo sporadico, mi sono orientato verso l’acquisto del TP-LINK M5360 Pocket Hotspot 3G con Powerbank da 5200mAh.

Una delle caratteristiche che mi ha convinto maggiormente di questo prodotto è la presenza di una batteria da 5200mAh che permette di disporre di circa 17 ore di autonomia, quindi ampiamente in grado di garantire una giornata di lavoro in mobilità.

Essendo dotato di una batteria di notevole capacità, il TP-LINK M5360 può inoltre essere utilizzato anche come alimentatore supplementare per smartphone e tablet. È dotato infatti di una porta USB alla quale è possibile collegare un cavo per ricaricare i vari dispositivi mobili che supportano questo tipo di ricarica.

La confezione include anche un cavo USB e un adattore per la rete elettrica che consentono di effettuare la ricarica del router 3G sia collegando il cavo a un PC sia tramite una comune presa di corrente. Per la ricarica completa sono richieste circa 6,5 ore se viene collegato alla rete elettrica, mentre 12 ore se si utilizza la connessione a una porta USB.

TP-LINK-M5360-accessori

Questo router 3G HSPA+ consente velocità di connessione che arrivano a 21.6Mbps in download e 5.76Mbps in upload e permette la creazione di una rete WiFi 802.11n, permettendo la connessione fino a un massimo di 10 dispositivi contemporaneamente (pc, smartphone, tablet, ebook reader come il Kindle).

Il TP-LINK M5360 dispone di uno slot per schede microSD (fino a 32GB) e di uno slot per una scheda SIM in formato standard. Nella confezione sono inoltre inclusi 2 adattatori per poter inserire senza problemi anche le SIM in formato NanoSIM e MicroSIM.

Il router TP-LINK è SIM-free (unlocked) e quindi può essere utilizzato senza problemi con SIM di qualsiasi operatore telefonico. Nel mio caso la prova è stata effettuata con una SIM TIM.

La costruzione e i materiali impiegati per la produzione di questo dispositivo trasmettono una buona solidità e, anche dal punto di vista estetico, l’apparecchio si presenta piuttosto bene nonostante la forma squadrata.

Le dimensioni (100 x 44.4 x 28.5 mm ) il peso (200 g) lo rendono estremamente pratico per il trasporto, anche in tasca.

Una delle cose che mi ha stupito è l’estrema facilità di utilizzo e configurazione. In pratica, una volta estratto dalla confezione, inserita la SIM e accesso il router 3G, mi è bastato collegarmi alla rete WiFi creata (la password e il codice SSID della rete wireless sono riportati sul dispositivo) ed ero già online.

È sufficiente poi accedere all’indirizzo http://192.168.0.1 con le credenziali admin:admin per poter configurare l’apparecchio come meglio si crede. È possibile ovviamente modificare identificativo e password della rete wireless e anche la password per accedere alla configurazione. Si può inoltre scegliere se si desidera avviare la connessione ad Internet in modalità automatica o manuale e anche configurare il server DHCP incorporato.

TP-LINK M5360-configurazione

Particolarmente utile la possibilità di disattivare il roaming dati, un aspetto fondamentale per evitare spiacevoli sorprese in bolletta.

Il display presente sul router 3G TP-LINK M5360 riporta tutte le informazioni essenziali, come ad esempio la qualità del segnale 3G, la presenza della connessione ad Internet, se è attiva la connessione automatica o manuale, lo stato della rete WiFi e il numero di dispositivi collegati ad essa, il numero di messaggi SMS presenti sulla SIM, lo stato della batteria e le velocità  di Upload/Download e la quantità di dati utilizzata.

In questi giorni ho avuto modo di provarlo in diverse località e la qualità e la velocità della connessione mi ha enormemente soddisfatto.

Altri articoli che ti consiglio

7 commenti su “Router 3G: recensione del TP-LINK M5360 Pocket Hotspot 3G”

  1. Ciao,
    vorrei comperarmi questo dispositivo perché mi sembra molto interessante.
    Per quanto riguarda il segnale wifi, come è? Fino a quanti metri ci si può collegare senza grossi problemi?
    Grazie

    • Ciao, la copertura è piuttosto buona. Io ho fatto delle semplici prove empiriche e sono riuscito a collegarmi anche a 15/20 metri di distanza all’interno dello stesso piano di un edificio. Immagino che tale distanza possa anche essere superiore se non ci sono ostacoli tra te e il dispositivo.

  2. Buongiorno Tiziano
    volevo comprare questo router per sfruttarlo in occasione delle vacanze nelle località dove non c’è la possibilità di avere un wifi free. Però a questo router volevo associare una sim ricaricabile, che mi fornisse – soltanto quando vado in vacanza – la rete wifi di cui ho bisogno, senza dover spendere soldi per un’abbonamento ad un gestore. Puoi darmi qualche consiglio su quale piano ricaricabile scegliere? Tieni presente che servirebbe solo per 2/3 mesi l’anno.

    Grazie per il consiglio che vorrai darmi

    • Ciao Riccardo,
      purtroppo non sono molto aggiornato sui piani ricaricabili, dato che non li utilizzo. Ti conviene fare un giro sui siti dei principali gestori, oppure fare un salto in un centro TIM/Vodafone/Wind … per verificare le eventuali promozioni.

  3. Buongiorno Tiziano,
    Volevo chiederti se esiste un router al quale posso collegare la mia chiavetta huawei E160G che a sua volta è collegata ad una antenna esterna per migliorare la ricezione della SIM 3hg visto che nella mia zona c’è poco campo sotto 3, sempre senza incappare in spiacevoli sorprese in bolletta per traffico dati in roaming.
    In prafica Cerco un router per internet key con possibilità di bloccare la linea in 3g della 3hg che sia sicuro di non passare ad altri gestori.
    Grazie in anticipo
    Paolo

  4. Ciao,
    ho comprato questo Router ma ho un problema:
    – collegandomi all 192.168.0.1 ed inserendo la password admin mi dice password incorretta!!
    Ho provato anche a fare il Reset ma nienete, anche accedendo da altre periferiche.
    Consigli?

    Grazie!

I commenti sono chiusi.